Inserimento

Vengono esplicitati i tempi e le modalità dell’inserimento, momento considerato delicato e significativo con un forte impatto emotivo per tutti i soggetti coinvolti. 
Fondamentali sono: la gradualità dell’inserimento, la presenza di una figura nota e la sensibilità delle educatrici affinché il nuovo ambiente diventi un luogo familiare per il bambino e affinché lo stesso possa vivere con gradualità e serenità il primo momento di separazione dai genitori.
Le famiglie partecipano collettivamente all'inserimento del propri bambini.
La permanenza al nido di una figura familiare, sempre la stessa, per i primi giorni è opportuna e auspicabile per consentire ai tre interlocutori, educatore-genitore-bambino, di conoscersi e familiarizzare gradualmente.
La durata della permanenza al nido del genitore (almeno otto giorni lavorativi) deve essere tale da consentire al bambino di entrare con i propri tempi e ritmi nei tempi e ritmi del nido e per consentire al nido di accogliere e costruire la propria organizzazione tenendo conto delle caratteristiche del nuovo gruppo che si va a formare.